Rimandato al Nord lo stop alle auto Diesel Euro 4

Rimandato al Nord lo stop alle auto Diesel Euro 4

Stop allo stop. Sembra un paradosso, però le cose stanno proprio così.

Nel cosiddetto Bacino padano (l’area geografica compresa tra Alpi, Appennino settentrionale e Adriatico) era stato previsto di fermare i vecchi veicoli con motore diesel Euro 4 a partire dall'1 Ottobre 2020.

Invece lo stop viene rinviato all'1 Gennaio 2021.

Dopo il lockdown

La scelta è stata fatta a causa dei problemi creati dalle scelte adottate per fronteggiare l'emergenza sanitaria. Cosicché in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna i vecchi motori a gasolio potranno circolare per un trimestre in più. Una decisone presa al termine della recente videoconferenza dedicata all'inquinamento ambientale, cui hanno partecipato esponenti dei Comuni e delle Province che fanno parte dell'area padana.

I pendolari usano l'auto

Il motivo? Da una parte il lockdown imposto nei mesi scorsi ha determinato un calo dell'inquinamento. Dall'altra parte un minor utilizzo dei trasporti pubblici - causato dal timore del contagio - sta spingendo tuttora molti lavoratori pendolari (e anche alcuni di residenti nelle città in cui sono impiegati) a usare la propria auto per spostarsi.

Misure alternative

Alo scopo di compensare in qualche modo la proroga nell'utlizzo delle automobili diesel Euro 4, soprattutto qualora si dovessero superare le soglie massime di inquinamento durante l'autunno e l'inverno, sono in programma contromisure. Per esempio, si studiano incentivi che incoraggino una gestione migliore degli impianti di riscaldamento degli edifici e un maggiore ricorso allo smartworking.

Super-inquinamento

Resta il fatto che nel Bacino padano la qualità dell'aria sia sempre molto scarsa. Le condizioni morfologiche e climatiche accentuano gli effetti provocati da alta concentrazione di traffico, attività industriali e densità della popolazione; col risultato che gli inquinanti si concentrano e ristagnano. C'è di conseguenza un costante e frequentissimo superamento dei valori limite stabiliti dalle norme italiane ed europee, soprattutto per quel che riguarda polveri sottili, biossido di azoto, biossido di zolfo, monossido di carbonio, benzopireni e ozono. Ed è chiaro che occorre affrontare il problema a livello dell'intera area padana.

Se stai cercando le migliori assicurazioni auto online sul mercato, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!