Le regole anti Covid per viaggiare in auto: Autunno 2020

Le regole anti Covid per viaggiare in auto: Autunno 2020

Dopo la fine delle restrizioni sugli spostamenti (sperando che in futuro non ce ne siano di nuove) gli italiani hanno ripreso a muoversi in macchina sia in città che per tragitti più lunghi.

Tuttavia, poiché le automobili sono luoghi chiusi in cui non si può sempre rispettare il distanziamento, anche quando si viaggia in auto occorre rispettare le comuni regole anti Covid, tranne se ci sono solo persone conviventi.

Quali sono le regole anti Covid per i viaggi in auto

In realtà nessun DPCM si è mai occupato nello specifico di regolare il trasporto all’interno delle vetture private, ritenendo probabilmente sufficienti le disposizioni già adottate per gli spazi al chiuso. Soltanto sul sito del Governo, nelle risposte alle domande frequenti sulle misure adottate per contrastare il Coronavirus (che però, attenzione, non hanno alcun valore giuridico), si fa esplicito riferimento ai viaggi in auto tra privati raccomandando di rispettare le stesse precauzioni previste per i taxi e gli altri servizi di trasporto pubblico non di linea.

Ossia presenza del solo conducente nella fila anteriore e di massimo due passeggeri nella fila posteriore, debitamente distanziati l’uno dall’altro (cioè seduti agli opposti margini del sedile lasciando libero il posto centrale), con obbligo per tutti di indossare la mascherina. Queste precauzioni non sono però necessarie se nell’auto ci sono soltanto persone conviventi tra loro. Inoltre per i bambini al di sotto dei 6 anni non c’è mai l’obbligo di indossare la mascherina.

Regole anti Covid in auto: eccezioni

Le regole anti Covid sono a carattere nazionale, ci sono però delle regioni che nelle scorse settimane hanno deliberato misure meno limitanti per i viaggi in auto, autorizzando a determinate condizioni l’occupazione di tutti i posti in macchina anche se a bordo ci sono persone appartenenti a nuclei familiari diversi.

Per esempio in Veneto non c’è limite al numero di soggetti non conviventi che possano salire in auto, purché siano tutti muniti di mascherina; in Liguria e in Emilia-Romagna, invece, possono viaggiare non più di due persone non conviventi per ogni fila di sedili (sempre con mascherina).

Mentre la Puglia consente i viaggi in auto senza particolari restrizioni a conviventi, congiunti e frequentatori o commensali abituali. Ovviamente con adeguato dispositivo di protezione delle vie aeree.

Stai cercando le migliori assicurazioni auto online sul mercato o le migliori assicurazioni moto? Prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!