Guida all'assicurazione del motorino 50 nell'estate 2020

Guida all'assicurazione del motorino 50 nell'estate 2020

Anche i motorini con una cilindrata inferiore o uguale a 50 centimetri cubici vanno assicurati per la responsabilità civile (la RC, cioè i danni provocati ad altre persone, rispetto al titolare, o a cose).

Così come pure per i cinquantini valgono, come per qualsiasi altro veicolo circolante sulle nostre strade, le norme del Codice della Strada (CdS).

Le norme da rispettare

Sul fronte delle norme del CdS, a parte quelle previste per tutti, è vietato esplicitamente potenziare i motorini: questi piccoli motocicli, dotati di due o tre ruote, non devono mai superare i 45 km orari. Possono guidarli anche i ragazzini tra i 14 e i 18 anni, quindi minorenni (le altre cilindrate sono destinate solo ai maggiorenni, con alcune limitazioni di potenza per i più giovani). È poi possibile portare con sé un passeggero, purché il mezzo sia omologato per questo utilizzo e soltanto se alla guida c'è un over-16.

La polizza per i cinquantini

La polizza dedicata ai motorini 50 tiene conto di queste prescrizioni dettate dal Codice della strada. Per il resto, si stipula in modo analogo alle altre. Si può andare su siti di comparazione, come Facile.it, e trovare l'assicurazione con la proposta più gradita, per poi sottoscriverla online o andando di persona in agenzia. Alla copertura obbligatoria per la RC è possibile affiancare altre coperture. Le più rilevanti sono la kasko (copre i danni subiti dal proprio scooter in caso di incidente, anche se questo è stato causato dall'assicurato), la garanzia per gli infortuni del conducente, la tutela da incendi e furti. Più coperture ci sono, più si alza il costo della polizza.

Quanto costa assicurarsi

Il costo dell'assicurazione dipende da vari fattori. Per esempio, le garanzie accessorie, l'età della persona assicurata, la zona di residenza, l'età del mezzo e la classe di merito di chi stipula la polizza (il prezzo diminuisce col passare del tempo, ma aumenta in base agli incidenti provocati ogni anno), la variazione dei massimali previsti per il risarcimento. Inoltre si può chiedere di sospendere la copertura quando il motorino non viene usato (in caso di lunghe assenze o durante l'inverno, per esempio) oppure stipulare un polizza temporanea o avvantaggiarsi, quando è fattibile, con la RC familiare (si può beneficiare della fascia assicurativa più bassa fra i veicoli di proprietà di uno dei membri del nucleo familiare).

Se guida un minorenne

Quando il motorino viene usato da un minorenne, non è possibile intestargli la polizza, anche se risulta proprietario del veicolo. Quindi il contratto deve essere sottoscritto da un maggiorenne, di solito uno dei genitori. La classe di rischio però dipende dal comportamento del guidatore minorenne. La nuova polizza RC familiare consente di schivare un po' di intoppi burocratici e di usufruire della classe di merito più favorevole nella famiglia; tuttavia spesso sorge qualche altro problema, visto che questo tipo procedura si può seguire se il conducente non ha fatto incidenti con colpa nei 5 anni precedenti alla stipula (e l'ovvia impossibilità di valutare questa circostanza con un 14enne rischia di fermare l'iter, malgrado il ministero competente non si opponga).

Se stai cercando le migliori assicurazioni ciclomotore o le migliori assicurazioni moto online, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!