Focus sull'assicurazione professionale: l'area legale

Focus sull'assicurazione professionale: l'area legale

Dal 2013 in Italia è obbligatoria l’assicurazione professionale, ossia la polizza che protegge il patrimonio dei professionisti dai rischi connessi al normale svolgimento della propria attività. Può infatti capitare che un professionista, come un medico, un avvocato o un ingegnere, riceva una gravosa richiesta di risarcimento per un danno provocato a uno o più clienti per errori di procedura, omissioni o imperizia.

Assicurazione professionale: perché va fatta

Situazioni del genere, che possono succedere anche al più esperto e smaliziato dei professionisti, portano spesso a cause risarcitorie dall’esito imprevedibile. Ma con l’assicurazione per i rischi derivanti dall’esercizio dell’attività professionale, obbligatoria per tutti i liberi professionisti iscritti a un Albo (tranne medici della sanità pubblica e giornalisti), è la compagnia assicurativaprendersi carico del rischio. Con ovvia esclusione degli errori commessi con dolo. Entriamo adesso maggiormente nel dettaglio della RC professionale, occupandoci in particolare dell’area legale che riguarda avvocati, commercialisti, amministratori di condominio, consulenti del lavoro e revisori legali.

RC professionale avvocati

La RC professionale avvocati prevede la copertura della responsabilità civile per tutti i danni causati a clienti e a terzi nello svolgimento della professione, commessi anche da collaboratori, dipendenti, praticanti e sostituti processuali. Per attività professionale degli avvocati si intende la rappresentanza e la difesa davanti all'autorità giudiziaria o ad arbitri (e tutti gli atti preordinati, connessi e consequenziali), la consulenza e l’assistenza stragiudiziale, la redazione di contratti e pareri, l’assistenza del cliente nelle attività di mediazione e negoziazione assistita. È prevista la retroattività, l’ultrattività, nonché l’applicazione di massimali minimi di copertura. Dal 2016 si richiede pure l’obbligo di una copertura degli infortuni derivanti dall'esercizio dell'attività forense.

RC professionale commercialisti

Gli errori commessi nello svolgimento della professione di commercialisti, ragionieri ed esperti contabili sono coperti dall’assicurazione RC, che tutela i professionisti in caso di richieste di risarcimento dovute principalmente a: versamento tardivo dei contributi di un cliente; errori nella dichiarazione dei redditi di un cliente; mancata verifica di un invio telematico dei dati. Nel premio base è inclusa una retroattività riferita a un periodo di alcuni anni oppure illimitata in base alle specifiche del contratto. Inoltre già da diversi anni il legislatore ha imposto l’assicurazione professionale obbligatoria per la responsabilità civile derivante dal visto di conformità, con massimale fino a 3 milioni di euro.

RC professionale amministratori di condominio

A differenza delle altre, l’assicurazione RC professionale degli amministratori di condominio non è obbligatoria, tuttavia l’assemblea può subordinare la nomina dell’amministratore alla stipula di una polizza individuale di assicurazione per la responsabilità civile per gli atti compiuti nell’esercizio del mandato. Nel dettaglio la polizza copre i danni derivanti: dalla gestione degli appalti di lavori e delle forniture per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici condominiali amministrati; dalla perdita, smarrimento, distruzione o deterioramento di atti, documenti, titoli non al portatore, purché non derivanti da incendio, furto o rapina; da comportamenti o fatti da cui derivano sanzioni di natura fiscale, amministrativa, multe o ammende a carico dei condomini; dalla commissioni di fatti colposi o dolosi dei dipendenti o collaboratori dell’amministratore.

RC professionale consulenti del lavoro

La polizza RC professionale per consulenti del lavoro copre tutti i danni arrecati ai clienti in seguito alle attività che per leggi o regolamenti possono essere svolte dal professionista iscritto all’Albo (p.es. errata individuazione del contratto di lavoro per una determinata assunzione, oppure errato calcolo delle somme dovute agli enti previdenziali, o ancora il mancato rispetto di specifici adempimenti formali). Sono ammesse la retroattività e la responsabilità solidale. Il massimale minimo è di 250 mila euro, ma è possibile scegliere una cifra più elevata.

RC professionale revisori legali

La riforma entrata in vigore nel 2013 ha reso obbligatoria l’assicurazione professionale anche per gli iscritti all’ordine dei commercialisti che svolgono il ruolo di revisore legale dei conti o sindaco di società. Tra le attività coperte dalla polizza si segnalano le perdite patrimoniali involontariamente cagionate a terzi in conseguenza di errori professionali, omissioni e ritardi, le sanzioni amministrative, le violazioni della legge sulla privacy, e i danni materiali cagionati a terzi per perdita, distruzione o deterioramento di documenti o supporti informatici. Visto che le attività di sindaco e di revisore Legale sono considerate ad alto rischio per via della complessità della materia trattata, è essenziale attivare una garanzia postuma per tutelarsi da eventuali richieste di risarcimento anche negli anni successivi all’incarico.